Cerca

dialogo interreligioso alla sedere della regione Toscana a Firenze

Ho tentato di partecipare a un dialogo interreligioso, ma il saluto del presidente del consiglio regionale, Monaci,è iniziato subito col dire che accoglienza è condivisione, ma accidenti gli accolti cosa mettono da condividere? Poi ha proseguito accennando alla tragedia e dicendo che noi siamo rimasti muti quindi complici. I giornali e tutto il mondo ha detto la sua, ma noi paghiamo anche lui fior di quattrini e non si informa? Poi accusare i presenti di complicità in tale tragedia non mi sembra un modo di iniziare un dialogo, ma semplicemente un modo demagogico per sottomettersi al volere delle altre comunità rappresentate, non mi è piaciuto mi sono alzata e me ne sono andata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400