Cerca

SIAMO ALLE BARZELLETTE

Egregio Direttore, siamo alle barzellette, per non dire alla follia pura. Non è passata nemmeno una settimana e già si rilancia sull’IMU. L’IVA al 21% ha procurato un mancato introito di 3,7 miliardi di Euro e con testarda determinazione la si aumenta al 22%. La chiamano politica e non si accorgono o non vogliono accorgersi che il tutto si gioca sulla testa degli Italiani. Vuole essere una provocazione del PD contro il PDL, oppure una forma di masochismo, con accanimento sulla classe media che, nell’immediato, ha contribuito al rialzo in favore del PD di due punti di percentuale negli ultimi sondaggi, cosa che inevitabilmente condurrà all’erosione di questi punti positivi nei prossimi sondaggi. Insomma queste mosse non si capiscono o forse quello che non è riuscito al PDL lo desidera intimamente il PD, per arrivare alla caduta del governo, fregandosene del parere degli Italiani che, sia di destra che di sinistra, sono favorevoli alla continuazione del governo Letta. E siamo alle solite, mentre negli altri paesi si governa per il bene dei cittadini, in Italia si governa per il bene dei partiti, perdendo di vista l’interesse comune. Ci mantengono ancorati alla logica dei Guelfi e Ghibellini, perché questo interessa alle varie parrocchie politiche. Ripeto, il salto di qualità verso una politica nazionale condivisa è difficile, con buona pace della tanto nominata pacificazione. Come cittadini ci riteniamo sconfitti e forse siamo più maturi di una classe politica infetta di particolarismi e di faziosità di parte. Antonio Mirabile

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog