Cerca

Multe commisurate al reddito? Non male l'idea.

Egr. Direttore Belpietro, in tutta onestà penso che questa sia la prima idea dei sinistrorsi che considero sensata. Una contravvenzione ad una regolamento, che riguardi circolazione stradale o altro, deve prevedere una multa o sanzione il cui fondamento è quello di produrre sullo scriteriato senza disciplina ed educazione lo stesso effetto diciamo “punitivo-educativo”. Tanto per fare un esempio, ma ce ne sarebbero tanti, il figlio di papà che attraversa con il semaforo rosso o che parcheggia l'auto dove gli garba senza badare a nulla e tante altre cosette del genere, dei cento euro di multa se ne fa un baffo. Per un povero disgraziato, pur sempre incivile e maleducato, l'effetto e totalmente differente, anche se è vero che quest'ultimo dopo la multa di cento euro presterà maggiore attenzione. Comunque l'effetto di una multa uguale per tutti crea di fatto una diseguaglianza e quindi, da questo punto di vista, non accettabile. Aumentare le multe in proporzione alle disponibilità potrebbe essere un correttivo per rendere i cittadini un po' più “uguali” di fronte alla legge.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog