Cerca

immigrazione al posto della bomba nucleare.

Ho letto e ho visto filmati che attribuivano agli stessi Stati Uniti d’America gli attentati alle due torri gemelle. Ho letto notizie di questo tenore pubblicate su Facebook con l’aggiunta di CD in circolazione che addossavano la colpa di quell'immane tragedia alla stessa Nazione che aveva perso i suoi figli, circa quattromila. Giornalisti esplicitamente comunisti, che hanno sempre nutrito odio per gli USA, confezionare libretti e documentari per provare questa infame tesi. Oggi, voglio essere il primo e il solo, in risposta a simili teorie che molto mi hanno indignato; a sostenere una tesi dal sapore diverso, non provata beninteso, che c’è in atto un piano ben preciso, altro che costruire la bomba nucleare, come in qualche parte dei suoi libri Oriana Fallaci menzionava, quello cioè dell’immigrazione clandestina. Fare arrivare in occidente, negli anni e seguendo un certo percorso, milioni di persone. La mente di un simile progetto per la conquista religiosa e dei valori sociali dell’Occidente, visto come demone, deve anche provvedere a rimuovere quegli ostacoli che intralciano il percorso all'invasione. Si scatenano guerre e si pianificano tragedie. I primi risultati: l’abolizione della Legge sull'immigrazione clandestina e tutta l’Europa che si commuove e si prepara ad organizzare la macchina dell’accoglienza senza limiti. Il tempo dovrà pure far riflettere almeno per comprendere se oltre 50 milioni di presenze può essere considerato logico e sostenibile. A quel punto l’Europa non avrà più niente di suo né avrà tempo e modo per ripensarci.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog