Cerca

dobbiamo fermarli sulle coste dell'Africa

Muoiono in mare dei poveri disgraziati che in mare vengono costretti ad andarci dalla cattiveria, dall'ignoranza, dalle situazioni estreme in cui vivono in Africa o in paesi dominati dell'ignoranza dei religiosi musulmani o dai terroristi, sempre fanatici religiosi, o dai signori della guerra che vogliono arricchirsi rubando e uccidendo. Ecco cosa si deve fare: andare in quei paesi e costringerli, visto che la loro stupidità non gli permette di sapersi gestire da soli, ma che cosi facendo rovinano il mondo intero, a siStemare le loro beghe religiose o no in casa loro col nostro intervento, e di costringerli a rispettare le persone che vivono o transitano in quelle terre, impedendogli di inviarli in Europa.Questo avrebbe dovuto essere il compito unico e primario dell'ONU, ( LA DOVE LA INUTILE BOLDRINI HA BEVUTO E MANGIATO SENZA MAI COMBINARE NIENTE) un ONU che in tanti anni di vita, parliamoci chiaro" NON E' MAI SERVITO A UN TUBO" anzi molte volte ha fatto disastri peggiori di quelli in cui era intervenuto per sanarli. Tutte la Nazioni Europee devono nominare una commissione comune Europea da inviare in queste terre a noi limitrofe, per stabilire con chiarezza ma estrema decisione, che li ritengono responsabili di queste morti, e che non dovranno mai più inviare clandestini sulle coste del Mediterraneo. Noi gli daremo una mano, solo una mano là in casa loro, sul posto, ma questi clandestini non devranno mai più arrivare,mentre i clandestini già da noi saranno tutti e subito rimandati a casa loro compresi quelli che sono nelle nostre galere.Quello che dice la kyenge o la Boldrini non canta nulla, vale solo il volere del Popolo Italiano,devono capirlo entrambe una volta per tutte. E.W. Fermiamoli là. Punto e basta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog