Cerca

Alitalia salvataggio IMPOSSIBILE

Seguo con preoccupazione i reiterati piani (ne sono stati posti in essere svariati in questi anni) finalizzati al salvataggio dell’ Alitalia. Tutti i tentativi posti in essere non hanno sortito alcun effetto se non quello di bruciare tanti soldi in - molti casi si tratta di soldi pubblici – in ragione della circostanza che se un Impresa è INSOLVENTE (e purtroppo è il caso dell’ Alitalia) vale a dire non capace di onorare costantemente i propri debiti (ben diversa sarebbe la circostanza se fosse temporaneamente inadempiente vale a dire impossibilitata a far fronte nel breve periodo ai propri debiti nel qual caso andrebbero fatti dei sacrifici per salvare la compagine aziendale) altra strada non è percorribile che non quella del fallimento. Se l’ Impresa insolvente non fallisce altro non produrra’ che bruciare soldi e risorse economiche e trascinerà nel fallimento anche le altre Imprese con verrebbero in contatto con la stessa e che alla stessa farebbero credito in una logica di normali rapporti commerciali. Ai dipendenti dell’ impresa insolvente (Alitalia) si aggiungeranno e saranno prima o poi disoccupati i dipendenti delle imprese dell’ indotto Alitalia che saranno parimenti coinvolte nel fallimento (e forse non usufruirebbero degli aiuti di Stato perché facenti parte di realtà economiche piu’ piccole e quindi meno visibili)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog