Cerca

Che per una volta abbia ragione Adinolfi?

Non avrei usato,non uso e non userò mai il linguaggio di cui si è servito Mario Adinolfi su Twitter (per non discostarmene troppo leggo in Wikipedia : "è un giornalista, politico, giocatore di poker e blogger italiano",Io aggiungo : "e militante nel Partito Democratico") trattando l'argomento dei rifiuti tossici sotterrati nell'agro campano. Anche perchè metà dei miei cromosomi vengono proprio da colà. Però mi pare strano che nessun residente,neppure quelli che vanno in giro promuovendo l'ecologia ad ogni piè sospinto,si sia mai accorto dell'ingente quantità di questo tipo di "munnezza" depositatavi. Che l'abbiano fatto sempre solo a notte fonda ? Avranno dichiarato a qualche curioso che stavano maneggiando antiparassitari oppure concimi speciali ? Che la stirpe dei curiosi,lì,nella ex Terra di Lavoro,sia bella che estinta da tempo ? Ci voleva un "pentito" che scucisse la lingua perchè l'Italia venisse a sapere ?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog