Cerca

Onorevole Senatore Casson,non cambi le carte in tavola !

E no,caro On. Senatore Casson (Felice),vabbè che lei durante la professione precedente ha dovuto convivere a lungo coi criminali (quelli senza calli,quelli incalliti,i pivelli e i recidivi) imparando a raccontarla sempre giusta,ma stavolta non ci stiamo. Perchè non siamo la categoria di persone che danno del criminale (lo ha detto lei,oggi,intervistato al TG1) a chi arriva in Italia per rifarsi una vita. Noi,quel "chi" continuiamo a chiamarlo semplicemente "clandestino",soltanto clandestino...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog