Cerca

Caro Presidente Letta

Caro Presidente Letta, mi permetto di scriverLe perchè desideravo ringraziarLa personalmente per lo sforzo evidente che avete compiuto mantenendo così una delle tante promesse fatte: finalmente la nostra busta paga sarà più pesante! Ieri sera stavo giusto sognando cosa avrei potuto fare ogni mese con quei 14,00 € in più: magari una vacanza ho pensato io perchè, forse, per andare a quel paese, potevano essere sufficienti. Poi mio marito mi ha fatto giustamente notare che sarebbero stati lordi (e bhè, dico io, mi sembravano un po' troppi!), così ho dovuto ridimensionare le mie illusioni ed ho pensato a tutto quel cibo che avrei potuto aggiungere alla mia tavola ogni sera a cena! E si, perchè di sicuro la spesa non salta fuori ma posso acquistare un po' di biglietti dell'autobus per arrivare a casa Sua, suonare il campanello, e chiedere almeno una volta alla settimana di avere la metà di ciò che La Sua famiglia ha nella dispensa! Però poi mio marito ha controllato bene ed ha dedotto che io col mio reddito, non rientro in quel misero 18% di lavoratori che beneficerà di tale elargizione! Così sono finiti tutti i miei sogni di agiatezza! Però forse è meglio così caro Presidente: troppi soldi possono dare alla testa vero? Forse non li avrei accettati lo stesso...forse servono più a Lei che a me. Caro Presidente: il giorno in cui mai dovessi aver bisogno di chiedere l'elemosina per sopravvivere, Le posso garantire che, a costo di crepare di fame, gli spiccioli del boia che mi ha costretta in miseria non tocceranno mai la mia mano. La mia dignità non si compra con 14 € lordi, e nemmeno quella del Popolo Italiano!!! Basta prenderci in giro!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog