Cerca

Pedoni e ciclisti siano responsabili e paghino per i loro sbagli

Tutta la mia solidarietà al ragazzo ventottenne che ha investito la signora incinta e il suo bambimo.Pur dolendomi molto per l'accaduto_ se è vero ciò che sembra- la signora ha responsabilità della propria morte e di quella dei figli (avendo attraversato dove era proibito farlo)ma sarà comunque il ragazzo di ventotto anni ad andare sotto processo.Sarà un 'esperienza durissima che nessuno risarcirà....Chi causa le tribolazioni di un processo per propria incuria dovrebbe comunque risarcire il malcapitato ...ci sarebbero molti meno casi di omissione di soccorso. Conosco persone che hanno avuto la vita distrutta da casi come questi e non erano stati riconosciuti minimamente responsabili e lo Stato se ne è fregato totalmente! Credo che in questi casi sarebbe bene organizzare una sottoscrizione per aiutare l'incolpevole ad affrontare le spese legali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog