Cerca

ledifferenze e i guadagni

0
ma in fondo tutto si riduce a tagliare gli stipendi esorbitanti! Così in Parlamento in TV, sui campi da calcio ecc...E per favore piantatela - anche a destra- con la tiritera del privato che è giusto che guadagni quanto gli passa il convento cui appartiene...Non è così! non si è mica ai tempi pre-rivoluzione francese, con le caste garantite dallo stato, Ma perdio se è vero che viviamo in un mondo interconnesso il compratore "equivale" al venditore non c'è l' uno senza l' altro e se si "ammazza l' uno si ammazza anche l'altro! questo è il senso della democrazia...che a ciascuno sia garantita un esistenza dignitosa poi si può parlare di meritocrazia e premiare i "bravi", ma tutto entro limiti tollerabili. Non è possibile accettare che una "capra" di calciatore o un saltimbanco da avanspettacolo guadagnino in una stagione o anche in un mese ciò che un' operaia ma anche un professore di scuola media o ricercatrice universitaria....non guadagnano in una vita...Ma ci si rende conto che la disuguaglianza sociale va di pari passo con la differenza retributiva? E non venite a raccontare che negli Stati Uniti è così perchè non me ne frega nulla di come fanno lì...peggio per loro se non hanno conosciuto davvero ne' Cristo nè Marx e hanno venduto agli imbecilli il "sogno americano" a suon di guerre e bombe atomiche... La festa E' finita anche per loro che annegano nell' inquinamento e nella crisi globale, perchè c'è chi sa produrre e farsi rispettare nel mondo meglio di loro! E noi, Europa delle millenarie divisioni ci arabattiamo a farci lo sgambetto l'un l' altro, intenti a rincorrere il dio Euro, che solo a sentir parlare di spred e Fondo Monetario ci tremano le ginocchia! Ma vivaddio siamo il mondo occidentale tutto è avvenuto qui da noi...perchè non vogliamo capirlo ed essere orgogliosi della nostra storia comune? Forse così... un giorno... nascerà Europa Zanandrea

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media