Cerca

La

A scuola mi fu detto che la Costituzione fissa i dìritti ed i doveri dei cittadini verso lo Stato e viceversa. Oggi con quel che avviene in Italia non si capisce più nulla poichè chi gestisce il potere, di ostituzioni, se ne costruisce una personalizzata a proprio uso e consumo. Un Giudice per esempio anzichè applicarla e difenderla si arroga il diritto di interpretarla facendosi dei "convincimenti" e non guardando dei fatti. Il Presidente dell Repubblica la usa se gli fa comodo, i presidenti delle Camere se la mettono in tasca ed estraggono di volta in volta gli articoli che gli fanno comodo, e così via man mano che si scende. Le regole se le fa chi è in posizione di potere più forte. Di questo passo, con la giustizia che ci ritroviamo, ogniuno di noi deve e dovrà difendersi da solo. Cosa dovremmo sperare da quel branco di scellerati e voraci che ci troviamo a Roma?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog