Cerca

Scandaloso Maradona?

Stavolta se l'é cercata ed in pochi l'hanno compreso e giustificato. Tra questi c'é il sottoscritto. Quell'offesa ad Equitalia non mi ha ferito come la notizia di Telecom che passa sotto il controllo degli spagnoli o di Alitalia che prende il volo verso compagnie straniere o dei migliori marchi del lusso e dell'eleganza che sono passati sotto il controllo di capitali esteri. No, dicevo, non mi ha indignato. Perché non sento quell'istituto come una cosa di cui andare orgogliosi. Non ho dimenticato come tanti (forse tutti), il sacrificio estremo di quelli che, oppressi dal fisco, non hanno retto alla vergogna ed alla disperazione ed hanno messo fine alla loro esistenza. Nè, credo, abbia un ruolo secondario,nella sofferenza di tante imprese già gravate dalla crisi economica generale, l'oppressione del fisco e del suo braccio armato che é appunto Equitalia. La gente comune ed il mondo imprenditoriale la teme come un nemico incombente sulla propria vita e sulla propria attività. Dunque ad un uomo a cui, per la propria sregolatezza e la vita scellerata, non ho accordato stima ed ammirazione neppure come calciatore, in questa occasione mi sento di concedere solidale comprensione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog