Cerca

Pensierini sulla Giustizia

Egregio Direttore, ho sentito ieri sera parlare Di Pietro e Vietti, entrambi si nascondevano dietro ad un dito....occorre spiegare e ribadire ad entrambi ( perchè loro lo sanno o dovrebbero saperlo),che il presidente di un tribunale è un ruolo direttivo, mentre i presidenti di sezione, sono dei semi-direttivi, orbene, il presidente di un ufficio giudiziario, sia esso tribunale o corte di appello è il capo dell'ufficio, il datore di lavoro, è anche il responsabile della sicurezza - vedi DM Giustizia del 18.11.1996 - . In una sola parola, la legge, id est l'ordinamento giudiziario, affida loro sia compiti di giurisdizione che compiti di amministrazione della giurisdizione che vanno da quelle di carattere prevalentemente burocratico concernenti l'impiego dei locali e del personale ausiliario, fino a quelle capaci di ripercuotersi sull'esercizio della giurisdizione quali assegnazione degli affari e la fissazione del calendario delle udienze. Considerata la corrispondente retribuzione di cui essi godono, mi pare che essi dovrebbero ben dar conto del loro operato. Ma anche nel Ministero le cose non stanno diversamente, considerato che i capi dipartimento sono sempre ed ancora loro: magistrati. Saluti Nicola Lombardi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog