Cerca

RITORNO AL FUTURO

Egregio direttore, come sappiamo agli inizi del '900, nel nord dell'Europa - segnatamente in Svezia - il romanticismo contadino rappresentò un'espressione della nazionalità attiva: la forza della nazione doveva nascere dalla terra. Fu nel periodo in cui la Norvegia s'affrancò dalla Svezia che il pittore C. Larsson dipinse i suoi acquerelli come omaggio al lavoro dei contadini del proprio Paese; il contadino come simbolo d'identità nazionale. "Pensa com'è importante, in quest'epoca così nevrotica! Egli è proprio il più adatto a guidare sovrani, ministri e popolo. Quando la nazione è minacciata da nemici esterni (ed interni?, n.d.r.) come sempre egli deve difenderla col suo sangue. E con i suoi prodotti!" (Carl Larsson) (dal volume "Tra gente felice - il mondo luminoso di Carl Larsson"), Longanesi & C. Ed. 1983 Nessun commento al testo, ma il semplice invito a rapportarne lo spirito all'attuale contesto politico-economico italiano per un coerente ritorno al futuro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog