Cerca

Perchè nessuno ne parla L'EURO?

Dott. Maurio Belpietro, Lei che è cosi attento ai problemi del nostro Paese, la prego di dare molta attenzione a questo problema che nessuno ha risolto, forse nessuno vuole risolvere: “L’EURO” RIFLETTIAMO BENE OSSERVIAMO CHI HA APPROFITTATO CON FURBIZIA E CHI HA RISPETTATO LE REGOLE DEL CAMBIO: Nel 1991, gli Stati membri hanno approvato il trattato sull’Unione europea (trattato di Maastricht), con cui si è deciso che l’Europa avrebbe avuto una moneta forte e stabile per il XXI secolo. I benefici dell’euro sono molteplici e si avvertono a vari livelli, da quello dei singoli e delle imprese a quello dell’intera economia. Vediamoli: • maggiore scelta e stabilità dei prezzi per i consumatori • maggiore sicurezza e maggiori opportunità per le imprese e i mercati • maggiore stabilità e crescita economica • maggiore integrazione dei mercati finanziari • maggior peso dell’UE nell’economia mondiale • presenza di un segno tangibile dell’identità europea. Molti di questi benefici sono legati tra di loro. Ad esempio, la stabilità economica è un fattore positivo per l’economia di un paese in quanto consente al suo governo di pianificare il futuro, ma giova altresì alle imprese in quanto riduce le incertezze e incentiva gli investimenti. Tutto ciò, a sua volta, porta vantaggi ai cittadini in termini di maggiore occupazione e migliore qualità dei posti di lavoro. Possiamo fare alcuni rilievi sui molteplici benefici dell’Euro, ebbene, tra il passaggio dalla Lira all’Euro, non vi è stato nessun controllo perché qualcuno ne profittasse, difatti, abbiamo subito riscontrato che; La mille lire con il cambio doveva valere 0,50 Euro invece, in un attimo è passata ad un Euro Un Dipendente percepiva mensilmente £. 1.000.000 con il cambio percepisce Euro 500,00 Un Pensionato percepiva mensilmente £. 1.000.000 con il cambio percepisce Euro 500,00 L'indennità parlamentare è regolata da una legge del 1965 ed è agganciata, allo stipendio di un magistrato presidente di sezione di Cassazione con 35 anni di anzianità. Cioè chi è appena stato eletto prende lo stesso stipendio di un magistrato a fine carriera. Lo stipendio dei deputati in Pratica viene calcolato in base allo scaglione più alto dello stipendio più alto dei magistrati, cioè del magistrato di Cassazione che quindi è il magistrato con tantissimi anni di carriera Deputati Una media approssimativa di £. 15.000,000 Mensili che con il cambio dovrebbero corrispondere ad € 7.500,00 invece cosa fanno i deputati ? i 15 milioni li fanno diventare € 15.000,00, cioè il doppio di € 7.500,00, escluso tutte le varie aggiuntive e tutti i vari enormi Benefici e Privilegi I top-parlamentari in materia di stipendi sono gli italiani. Ogni deputato percepisce 14.700 euro. Praticamente il doppio di un “Abgeordneter” tedesco. Seguono a distanza i parlamentari olandesi che – includendo le ferie e la gratifica di Natale – raggiungono uno stipendio medio di 7.896 euro e gli irlandesi con uno stipendio di partenza pari a 7.848 euro. Al quinto posto troviamo i deputati del Bundestag con 7.668 euro al mese. In tutti gli altri Stati europei gli stipendi dei parlamentari risultano in parte nettamente inferiori, soprattutto quelli dell’Europa dell’Est Senatori: Una media approssimativa di € 17.000,00 Mensili, che con il cambio dovrebbero corrispondere ad € 8.500,00 invece cosa fanno i deputati ? i 15 milioni li fanno diventare € 17.000,00, cioè il doppio di € 8.500,00 escluso tutti i vari benefici e privilegi Consiglieri Regionali:Un Mensile parificato a quello dei Deputati, ma anche Variabile da Regione e Regione, Un Chilo di pane costava £. 1,500 con il cambio costa Euro 1,50. Evasione fiscale: Tanta evasione è da attribuire ai liberi professionisti; Ingegneri, Architetti,Avvocato,Dentisti,Medici,Chirurghi,Artigiani e tanti lavori in nero: Il risultato dell’entrata in vigore l’Euro è il seguente: Oggi riscontriamo un Paese come l’Italia che è a rischio di recessione, una economia stagnante da oltre 5 anni, una crescita quasi allo zero, Aziende ed Imprese che falliscono, Aziende ed Imprese che cessano l’attività per mancanza di vendita dei loro prodotti, disoccupazione al 12% generale di cui il 28% di giovani al disotto dei 30 anni. L’invasione dei Cinesi nel nostro mercato, anche questo fatto anomalo è stato motivo di fallimento dei nostri piccoli negozi. Tutto fuori Controllo. Chiediamo di fare tutti un passo indietro, in particolar modo a chi ha voluto fortemente L’Euro e non ha fatto fare i dovuti controlli, chi né ha profittato. In considerazione dei rilievi storici sopradescritti chiediamo di dare il giusto valore alle cose considerando il valore della mille Lire con il cambio ad Euro 0,50. Il mercato Immobiliare: Un appartamento medio, con la Lira costava 150.000.000 oggi dovrebbe costare 75.000 Euro invece verifichiamo che costa 150.000,00 Euro, quindi un Patrimonio raddoppiato in modo falsato. In Germania chi ha cercato di profittare ha avuto chiusa la sua attività, un grande esempio per il rispetto delle regole che non non vogliamo riconoscere. Chiediamo come tutti gli economisti chiedono di rilanciare prima la crescita, è sula crescita e la ricchezza che un Paese produce che bisogna non aumentare le tasse,non pensare la mattina dove andare a prendere i soldi, bensì applicarle equamente, altrimenti rischiamo di brutto- Napoli 30 Ottobre 2013 Franco Amoroso

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog