Cerca

Siria, OPAC : distrutto l'arsenale chimico. Bene, ma …...

Egr. Direttore Belpietro, ...indubbiamente questa è una buona notizia ma che lascia tutti perplessi e insoddisfatti. La ragione è grande come una montagna, ma nessuno fiata, la Siria non l'ha prodotta lei quella porcheria gli è stata fornita e l'avrà anche pagata cara, non credo più in Babbo Natale. Mi chiedo, perché nessuno ne parli? Domanda oziosa dal momento che anche i sassi lo sanno chi ha fornito le materie prime, il know-how (cioè le conoscenze e le tecniche per realizzare il prodotto) oltre ad ospitare l'ufficialità militare siriana per l'addestramento. Lo sanno anche i sassi però in Italia e non solo, non ne parla nessuno. Quindi la Siria ha pagato due volte, prima la fornitura e poi la distruzione dell'arsenale, ad opera anche degli stessi fornitori, ma questi non pagano mai? Questi sono fatti gravissimi, come la vogliamo chiamare questa omertà tra potenti?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog