Cerca

Lo scalone dei militari italiani

Egregio direttore, non trovo menzione, sul suo giornale, della notizia relativa allo «scivolo d’oro» dei militari italiani. Non ne trovo notizia, sicuramente per mia disattenzione. Ma leggendola, oggi, sul Corrierone, mi si è rivoltato, ancor più del solito, lo stomaco. Ancora una volta privilegi a dipendenti pubblici, come sempre quando i governi hanno avuto bisogno di mantenere il “contatto caldo” con il “proprio bacino di voti”. Li mandano in pensione (a spese ovviamente nostre) dieci anni prima e con la possibilità di non cumulare la pensione con eventuali altri redditi. I privati cittadini sono coloro che con le loro tasse pagano questi privilegi. Privilegi che a loro, privati cittadini, non sono mai stati riconosciuti. E ci mancherebbe altro, visto che si tratta di assurde regalie. La norma, oggetto di questa mia intemerata è contenuta nei decreti attuativi della legge 244 del 2012 voluta da Giampaolo Di Paola. “Mi dica lei se in un Paese di esodati e precari, di aziende che chiudono o se ne vanno, possiamo portare avanti un testo del genere: è uno scivolo d’oro, come diavolo si fa a spiegarlo alla gente?” All’indignazione, oramai, ci siamo assuefatti. Che altro dire? Faccia lei, mi rimetto al suo buon cuore. Distintamente

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog