Cerca

Machè ventennio,per i nostri giudici è un bel 34.ennio...!

Quando il “livore” trapela,implacabile,attraverso le frasi contenute nelle sentenze dei giudici italici,e soprattutto quando,talvolta dopo anni,altre volte dopo giorni o ore,gli stessi lo esprimono nella “motivazione”… Si prenda codesta che ha spiegato la condanna di Silvio Berlusconi per frode fiscale. Che ha subito un inasprimento motivato dal “ruolo pubblicamente assunto dall’imputato che aggrava la valutazione della sua condotta”. Eccolo,il fiele che confonde le meningi dei giudici e li fa prendere fischi per fiaschi. Tanto da farli convincere che il Cavaliere sia entrato in politica già quattordici anni prima di quello che in realtà è avvenuto. Insomma,un bel “trentaquattrennio” di regime…

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog