Cerca

Non sono in carcere e sto peggio perchè sono invisibile

Ho già scritto diverse volte al Direttore, ho anche ricevuto un paio di telefonate, ma poi tutto è finito li, io credo che spesso persone come me, invisibili, hanno più facilmente sopprusi e vessazzioni da parte delle Istituzioni, da legali che sanno come districarsi bene nelle aule dei tribunali, banche che dettano legge ai giudici, giudici che non sanno prendere decisioni o meglio non sanno di cosa si stia parlando e anzichè studiare le pratiche preferiscono lasciarle morire, le pratiche sulle scrivanie o nelle cancellerie, i malcapitati morire nel vero senso della parola.- Io posso scrivere libri su quanto mi è successo in questo paese negli ultimi 25 anni, e come me credo alcune centinaia di migliaia.- Siamo sudditi, il medioevo moderno (Baroni, Marchesi, Re e Regine) sono sostituiti dai Politici, dai De Benedetti di turno, Trochetti, Colannino i Benetton etc, e a loro non portano via le ditte ma gli danno le ditte fatte dagli Italiani con il sudore dei nostri padri e nonni, e adesso ? Basta un buon avvocato, un giudice cosi cosi, e il gioco è fatto, si per loro però, sempre a sua disposizione Direttore per meglio rappresentarle questi 25 anni orribilis, Enrico F.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog