Cerca

dobbiamo fare di più !

Egregio direttore , lungi da me l'invito a candidarsi in politica : la ucciderebbero! Lei può fare molto di più attraverso le sue colonne: è sufficiente che la sua rubrica di posta elettronica venga pubblicata e letta da tutti gli Italiani che non ce la fanno più ad andare avanti. Sia la voce riconoscibile e rappresentativa del malcontento di tutti gli Italiani onesti. Italiani che non hanno più la forza di lottare contro un Sistema eretto a baluardo di sé stesso per ogni sorta di malaffare, di scorrettezza, di vessazione al limite della legalità, alimentato da una Casta vorace e sodale con sè stessa. Un vero “muro di gomma” contro cui il cittadino onesto rimbalza all'infinito come un birillo, fra potenti, burocrati, legali, faccendieri,giudici corrotti e giustizia approssimativa... Caro Direttore, verrebbe da chiedersi perchè “LIBERO“ non istituisce una pagina per dare voce a chi non ce l'ha ? I tempi sono maturi per una protesta “civile e corretta” contro questo “sistema da Regime finanziario” ! 150 anni fa, gli Italiani morivano da “carbonari”, aprendosi nel sangue la strada verso le sacrosante rivendicazioni contro lo strapotere di uno Straniero, anche allora vicino di casa : l'Impero lAustro–Prussiano. Così come oggi, dobbiamo difenderci da pressioni economiche e fiscali miopi, restrittive, pericolosamente autolesioniste volute dai nostri “politicanti” succubi ed asserviti fin da subito al Moloch - Europeo . Un Europa prigioniera e schiava di se stessa , sorda alle esigenze delle popolazioni e dedita all'esercizio del potere economico-finaziario imposto dalla Grande Cupola Mondiale ( Bilderberg ? ) Cosa ne facciamo di questa politica demenziale, che poco alla volta ci porterà alla fame ? Che ne facciamo di questa Europa, impigliata nei sui stessi Trattati in cui il Diritto è un optional dettato dalle convenienze ? Un Castello di carta ...un colosso dai piedi di argilla che spaccherà sempre di più Popoli e Nazioni portandoli alla deriva anziché unificarli. Nord contro Sud, ricchezza contro miseria, grandi contro piccoli , arroganza contro rassegnazione..... Un coagulo impossibile di popolazioni diverse, distanti fra loro per usi e costumi e storia; fortemente voluto ed imposto dai così detti “Padri Fondatori “ che rispondano ai nomi di Ciampi, Prodi, Napolitano, Monti, Draghi ecc. ( in effetti , cosa c'entra De Gasperi …. con Napolitano o con Monti ? ) Questi, non sono i padri fondatori dell'Europa, ne sono gli affossatori ! In un contesto di questo tipo, con prospettive per noi disastrose, ditemi come ci dobbiamo difendere ? Dobbiamo davvero tornare allo spirito “Carbonaro” , alle barricate, alle guerre per l'Indipendenza ? Ma che vadino tutti a casa ! In poco meno di 15 anni, l'Italia è ripiombata in piena lotta risorgimentale con alcune differenze : questa Europa è molto....molto peggio di quella di Metternich e di Radetzky: invece di unire, ha diviso profondamente . I suoi burocrati non hanno forma, non hanno luogo, non sono visibili, rimangono imprendibili. Nascosti dietro la cortina fumosa dei numeri , delle commissioni , dei trattati della follia monetaria.... E' la Piovra europea dell'alta finanza che stritola gli Stati togliendo loro la “sovranità nazionale” (una delle poche certezze !) in nome del potere mondiale delle grandi banche e della ricchezza di pochi .

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog