Cerca

Al poeta liquefatto

Figlio del concetto contorto, vate del grande discorsetto, con l’ultimo sorrisetto si è rotto il suo politicamente corretto. La rotta era stretta e la parola larga. L’infinita narrazione della confusione. Promessa e bidone. Ride l'ometto/furbetto, vendetta/lametta la sua politichetta. Felino/biricchino orecchino. Retta/rutto, sinistrato e distrutto. La rosa bandiera non Svendola più sui sinistri levantini della fiera? Arcigno guerrirero, di Archinà scudiero, vittima di un retropensiero. Era scritto nel suo destino: visse di fumo, di fumo svanì. I verbi del mito ai vermi del partito. Dipartito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog