Cerca

MANCANZA DI SENSIBILITA’.

Nel mentre la Cancellieri, non ostante il congenito attaccamento alle poltrone, comincia a pensare di lasciare, anche la stampa dimostra d’avere poca sensibilità, pubblicando pedissequamente le “veline” quirinalizie che vorrebbero come sostituto uno delle due peggiori figure delle nostre istituzioni: il dottor Vietti del CSM o il solito Amato che, con quel suo casato che ci ricorda un marchio di pasta, il cibo più amato dagli italiani, pensa a torto d’essere ben accetto. Su Vietti, rappresentante della peggiore istituzione nazionale, stendo un velo pietoso, non posso scrivere, come democratico, “vae victis” anche se dovrei. Possibile che in mezzo a tanti perdi giorno, gli unici due papabili siano proprio loro che, oltre a non essere ben visti, non sono stati votati, anche se l’attuale governo, con molta presunzione, si ritiene tecnico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog