Cerca

"Dacci oggi il nostro pane"

Caro Direttore: Poche sono le cose certe, la morte, le tasse, l'universo e la stupidità umana. Le prime tre sono le meno sicure. Sul palcoscenico della vita possiamo assistere a commedie brillanti o a dei veri e propri drammi. La stupidità umana rischia di causare molti di questi drammi e di portare un'intera nazione sull'orlo dell'abisso. Una persona non è saggia solo perché va in parlamento come una persona non diventa un'automobile solo restando in un parcheggio. Mi appello quindi a chi ci guida, badate, le rivoluzioni non nascono dal basso ma dall'apice marcio che ne crea l'innesco. Quando cala il consumo di pane è un brutto segnale, cari miei, vi conviene darvi da fare, lavorate giorno e notte perché se al popolo togli anche il pane parte un processo automatico irreversibile di autodifesa che alle lunghe non guarderà più in faccia nessuno. Potrebbe arrivarvi addosso la furia di un ciclone o il martello di Thor figlio di Odino senza avvisarvi prima nemmeno con un telegramma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog