Cerca

L'indicizzazione delle pensioni

Caro Direttore: L'indicizzazione delle pensioni servirebbe in teoria a proteggere un pensionato dall'aumento del costo della vita. In questo caso allora non ha senso che sia una quota percentuale. Mi spiego, se un soggetto prende cento e gli viene dato facciamo ad esempio un aumento di tre, perché un soggetto che prende mille deve percepire trenta? L'aumento del costo-vita è uguale per entrambi i soggetti, ad esempio quando compri un chilo di pasta, un litro di latte o benzina viene premiato il più ricco dei due che avrà ricevuto più di quanto gli serve per le cose indispensabili. Tutto sta nel capire se la copertura sull'aumento dei prezzi si vuole estendere o meno anche ai prodotti di lusso. Sarebbe più equo dare una cifra fissa a tutti, magari rivedendo un po' al rialzo i dati dell'ISTAT, sempre piuttosto stretti di manica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog