Cerca

A cosa serve la protezione civile? A niente!

A cosa serve la protezione civile? A niente! Ad ogni disastro è una fucina di polemiche, i disastri continuano, con tanti morti con il contorno di tante miserevolezze. Lo stato italiano ha già i corpi di polizia, la forestale, l’esercito, la marina, i vigili del fuoco, le polizie locali; ogni una di queste istituzioni è padrone delle competenze specifiche ed ha i mezzi per operare. In caso di calamità basta unire parte di queste forze per fare interventi per aiutare chi ha subito il disastro. Per il controllo e la prevenzione delle frane ha già una competenza specifica la forestale, i vigili del fuoco per gli interventi tecnici e le altre forze per aiutare le popolazioni nell’immediato. Oggi la protezione civile è un pozzo di burocrati inservibili, è un pozzo di mangiasoldi pubblici, di mezzi che in caso di “calma” sono sempre in giro e non si capisce per fare cosa, sicuramente consumano, diciamo pure: non sanno che fare; hanno in dotazione mezzi e tecnicismi che all’occorrenza non sanno neanche usare. Non possiamo dimenticare le miserevolezze con la concessione degli appalti (Bertolaso & C). La magistratura cosa fa? Stà a guardare! magari guarda sotto le lenzuola di qualche vecchietto, ma evita scrupolosamente di guardare il fiume di denaro pubblico che viene illecitamente distratto. Le interviste del magistrato dr.Guido Salvini è quella della dr.ssa Ilda Boccassini dimostrano cosa fanno i magistrati; nulla!!! Salvo rare eccezioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog