Cerca

Cosa c'è dietro?

Alla famosa telefonata del l’attuale ministro di grazia e giustizia. Dice, nessuno, solo un gesto di vicinanza a chi soffre. Ma a voler ben guardare anche quella di B per la ragazzotta sedicente egiziana , lo è stata. Ma la grancassa ha suonato molto debolmente. Di una cosa si può essere certi , la musica sarebbe stata un'altra se ministro fosse stato per es. un castelli qualunque. Si sarebbe tirato in ballo la mafia, per le origini siciliane di uno dei protagonisti oppure una qualche loggia massonica, per quel mutuo soccorso che c’è sempre stato tra gli stessi, ricchi e potenti .

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog