Cerca

Siria : Vergogna non-stop

Egr. Direttore, nessun paese è disposto ad accogliere l'arsenale di armi chimiche di Assad, ma guarda un po' che sorpresa. Io mi chiedo che cosa ci stia a fare l'ONU anche se al mondo è ormai chiaro comequesta istituzione eccella in partigianeria coi forti e inefficienza. Sarebbe però ora che si desse una mossa e prendesse seriamente in mano questa vergogna siriana. Tanto per cominciare, visto che l'ONU conosce nome e cognome del paese fornitore della Siria del materiale e del relativo know-how lo costringa a ritirare la porcheria e a smaltirsela a casa propria, ma non solo, dovrebbe anche obbligarlo a rimborsare il cliente della spesa per la fornitura. Infine una sonora pedata nel deretano a questo paese criminale, peraltro membro permanente del consiglio ONU. Allora, solo allora, avrà fatto per la prima volta in vita sua una azione degna del nome che porta, dopodiché il mondo intero forse cercherà di dimenticare le trascorse porcherie e a provare fiducia e rispetto per questo baraccone finora utile solo ai più forti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog