Cerca

HOLOMODOR UN GENOCIDIO VOLUTAMENTE IGNORATO?

Salve, le scrivo per esporle un mio disagio che spero possa aiutarmi a risolvere, anche se solo in parte. Qualche mese fa , navigando sul web, mi sono imbattuta in un sito che parlava di Holomodor, la parola di per se non mi disse nulla ma le immagini erano più che esplicite e veramente forti. Ricordavano quelle dell’Olocausto tant’è che in un primo momento pensai anche che Holomodor potesse essere un termine di tedesco arcaico, incuriosita cominciai a leggere l’articolo rimanendone molto colpita. Pensai che ,magari, il sito in questione potesse essere “di parte” e cercando di evitare di essere obnubilata dalla mia convinzione politica cominciai ad informarmi cercando di mantenere un certo distacco, per quanto possibile; iniziarono a saltar fuori notizie ed articoli di istituzioni decisamente non schierati ed allora mi appassionai veramente alla questione. I sentimenti che mi suscitava e mi suscita tutt’ora vanno dall’angoscia alla rabbia fino all’indignazione, si, perché è assolutamente inaccettabile che si possa ignorare la morte di 7 milioni di persone, è inaccettabile che nessuno mai me ne abbia parlato a scuola, e di scuola ne ho fatta, è assolutamente inaccettabile che mia figlia di 10 anni conosca l’ignominia di Hitler ed ignori completamente quella di Stalin, sappia bene che cosa è successo in Germania ai tempi del nazismo ed ignori che in Ucraina due decenni prima siano stati uccisi milioni di persone per mezzo di una carestia voluta e studiata a tavolino. L’aspetto curioso ma abbastanza scontato è anche vedere quali sono i paesi del mondo che dando seguito ad una dichiarazione congiunta dell'ONU del 2003 che ha definito la carestia come il risultato di politiche e azioni “crudeli”, non hanno riconosciuto il fatto come genocidio e quali invece si, a quanto mi risulta l’Italia è fra quest’ultimi ,allora, quello che le chiedo è se le sembra accettabile che nei giorni in cui si festeggia l’80simo anniversario di questo genocidio, che nel giorno in cui una delegazione di Ucraini è presente all’Angelus della Domenica nessuno, assolutamente nessuno dei canali ufficiali di comunicazione nazionale abbia anche solo accennato all’evento? Personalmente lo trovo INACCETTABILE. Spero che il suo giornale possa prendere una posizione decisa sulla questione, chiedendo scusa per possibili errori di sintassi dovuti all’impeto che la storia mi provoca ,le porgo i miei saluti. Anita Bacconi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog