Cerca

ESPROPRIO PROLETARIO

Ci riprovano (forse Amato alla Consulta e' una garanzia?) coll'esproprio sulle pensioni. Non rientro nella categoria vituperata, ma non mi piace questa deriva verso il socialismo reale. L'ignoranza in materia pensionistica e' enorme e di questo " i ladri" di pensioni hanno tratto vantaggio. Chi ha una pensione di 90.000 Euro lordi all'anno non e' uno che ha rubato alla collettività'. E' uno che e' andato in pensione secondo le norme vigenti. Fra l'altro, da circa 20 anni, i calcoli della pensione non sono più' col metodo retributivo puro. Inoltre non tutte le pensioni sono uguali. Nella fascia medio alta ci sono pensionati che avrebbero un assegno più' alto, se calcolato col metodo contributivo. In parole povere, tagliare le pensioni, in base all'importo percepito, senza entrare nel merito di come siano state calcolate, e' un ESPROPRIO e non e' legale. Cosa dire delle pensioni INTEGRATE AL MINIMO? Quanti contributi sono stati pagati per quelle??? Ciliegina sulla torta, non si può' nemmeno uscire dal sistema, chiedendo indietro i contributi versati e rinunciando alla pensione. E' una trappola mortale che raccoglie consensi fra i gonzi, gli invidiosi e gli "ignoranti" in materia. Di questo passo, potrebbe succedere di tutto. E se qualcuno decidesse che chi ha una camera in più' deve darla a chi non ce l'ha? Stiamo attenti a credere a chi si accanisce coi pensionati per nascondere le vere cause dei problemi economici e finanziari del paese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog