Cerca

Uno solo paga. Gli altri? Eliminare un concorrnte per Presidente della Repubblica

Oggi si celebra la presunta fine di Berlusconi, per volere di parlamentari indegni di appartenere al parlamento italiano. Il presidente Berlusconi è stato accusato di rapporti con Ruby, di evasione fiscale e non so di quali altri reati e in fine anche di aver sottratto la casa editrice mondadori a De Benedetti, che la stava acquistando per quattro soldi, anzi qualcuno glie la sta regalando a danno degli italiani. A Berlusconi non è stato imputato di aver rubato denari pubblici, come tanti parlamentari hanno fatto e sono stati sfiorati solo da una paventata inchiesta, finita poi in quale buco nero e nessuno mai ne parla. A chi avesse dimenticato ricordiamo Lusetti ed il figlio del presidente Napolitano che facevano consulenze al comune di Roma (4 quattro milioni e 30 mila euro) consulenze non dovute e decurtate dalla Corte dei Conti; Bassolino (ha distrutto la Campania), Penati, il fratello di Errani ed i milioni dati illecitamente al fratello Giovanni, l’ex sindaco di Imola, Del Turco ecc .-. Fassino, Diliberto, Castelli oggetti della mannaia della Corte dei Conti, Di Pietro graziato e gratificato da tanti magistrati ecc.- questi hanno continuato ad occupare lo scranno parlamentare, hanno lasciato la poltrona solo quando gli sono mancati i voti del popolo. Ma nessun parlamentare ha mai criticato il comportamento di questi “signori”. Reperire notizie truffaldine su tanti parlamentari di sinistra e quasi impossibile, questo tipo di notizie esplodono solo quando questi signori litigano tra di loro, vedere monte paschi di Siena, la monnezza Napoletana. Le intercettazioni fatte a D’Alema dalla Forleo, Fassino “allora abbiamo una banca”, non sapevano di avere già il monte paschi di siena? I terreni che il sindaco Fassino ha ceduto benevolmente alla famiglia Agnelli. Diciamo la verità, Berlusconi viene espulso dal parlamento per un solo motivo, eliminare un “pericoloso” concorrente alla corsa per presidente della repubblica, forse questa è la vera colpa; altrimenti il 90% dei parlamentari dovrebbero uscire con Berlusconi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog