Cerca

non cambiano mai

Come previsto dopo 20 anni di caccia all'uomo, la preda è stata ingabiata, molti esultano, sono quelli che in questi 20 anni hanno fatto dell'antiberlusconismo la loro fortuna economica, parlo di semisconosciuti comici, conduttori televisivi, opportunisti e sciaccalli, oggi abbiamo assistito anche all'esordio (dopo 4 mesi) dei senatori a vita (o a morte come qualcuno a scritto), 4 "alte personalità", che il Presidente della Repubblica, con tempestività sospetta ha nominato, difficile pensare e credere che la nomina sia stata per i loro meriti, di qyesti solo Renzo Piano ha al suo attivo grandi opere, direi piottosto che Napolitano ha cercato di assicurare alla sua sinistra un vantaggio numerico, dimostrando di ambire al potere piottosto che ai bisogni degli italiani, oggi 5 senatori a vita su 315 sono una percentuale bassa, ma domani se si arriva al dimezzamento dei parlamentari diventa un vantaggio enorme per la sinistra. Concludendo direi che la sinistra ha dimostrato per l'ennesima volta di non capire gli italiani, opportunisticamente ha cavalcato e sposato in questi 20 anni le tesi della magistratura, infatti in questo dibattito è mancato l'approfondimento dei motivi che hanno portato alla condanna di Berlusconi, ripetono in modo stucchevole che la legge è uguale per tutti, mentre proprio in questo caso i fatti dimostrano il contrario, hanno il terrore di pronunciare la frase "riforma della giustizia", ma io sono ottimista, l'Italia non è di sinistra e lo dimostrerà democraticamente nelle urne elettorali. grazie dell'ospitalità

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog