Cerca

SE NON ORA QUANDO?

Caro Direttore, volevo chiederle se non crede che sia davvero il caso di intraprendere iniziative forti, pur sempre nei limiti della non violenza ma forti anzi direi straordinarie per un evento di straordinaria ingiustizia; ricordo che qualche tempo fa si parlava di dimissioni di massa di tutti i parlamentari di FORZA ITALIA, perchè non passare dalle parole ai fatti? se non ora quando? dopotutto non mi pare che passare all'opposizione del governo sia gran cosa rispetto ad un evento completamente sovversivo ed antidemocratico come la decadenza del Presidente Berlusconi, anzi dalle parti del governo sono contenti di non avere più a che fare con FI. Sinceramente come elettore del presidente Berlusconi spero in iniziative più significative poichè un evento del genere non può passare (quasi) inosservato. Come comune cittadino provo profonda indignazione per questo e penso che le dimissioni di tutti i parlamentari FI potrebbe essere una giusta reazione, una sorta di Aventino per una giustiza vera! E poi ancora, per quanto riguarda personalmente il Presidente, mi auguro che, come ho sentito nei giorni scorsi, possa ottenere un passaporto diplomatico; non credo affatto che sia una scappatoia ne tantomeno che diminuisca la sua popolarità anche perchè chi lo odia non cambia di certo idea..sarebbe semplicemente una tutela per una situazione in cui sono stati violati tutti i più elementari principi di democrazia. Grazie per l'attenzione. FRANCESCO SANTORO

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog