Cerca

Smettete di sostenerlo

Vi ringrazio per avermi concesso la possibilità di scrivervi ciò che penso. Provengo infatti da un sostegno al giornale libero di quasi 20 anni e intendo ancora continuare a sostenervi pur avendo oltrepassato gli 80 anni di età. Ora però è giunto il momento di dirvi chiaramente il mio pensiero: non è più possibile sostenere il cavaliere che oggi è più che appiedato. La colpa in gran parte è dello stesso personaggio e io pur avendo l’età che ho non ho più il tempo per star dietro alle posizioni egoiche che lo hanno portato alla condizione di invocare la grazia a colui che sostenne e giustificò i carri armati sovietici contro l’Ungheria. Non meritavamo tutto ciò ed ora invece siamo in mano a un presidente della Repubblica che non doveva essere lì a ricordare la tragedia dei delitti dell’ex unione sovietica, e che ancor più in futuro ci farà ballare un tragico e mesto motivo. Coraggio, speriamo di uscire da tale situazione quando riusciremo a liberarci dall’egemonia della Germania Nazista tornata a governare l’Europa come mai avremmo immaginato. E la colpa ora sappiamo con certezza di chi è, con certezza e terribile dolore: i Nazisti che sono riusciti tramite questa cancelliera che ci impone la sua presenza. Coraggio andiamo avanti senza commettere nuovamente gli errori che ci sono stati imposti da che ha pensato solo a fare il proprio interesse, ma non certo quello dell’Italia. Grazie per l’ospitalità. A risentirci.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog