Cerca

Potere legislativo e potere esecutivo

Mi sembra che la Costituzione sia abbastanza chiara nel determinare che la fonte delle Leggi sia il Parlamento e che il Governo ( e limitatatamente ai propri poteri, le Regioni,le Province, i Comuni e le Città Metropolitane) abbia solo il potere esecutivo, eccetto casi molto particolari di necessità e urgenza (art.77) , ed il garante della Costituzione è il Presidente della Repubblica che controfirma tutte le leggi, secondo l’ art.87 che recita: “Promulga le leggi ed emana i decreti aventi valore di legge e i regolamenti.” Rimango pertanto perplesso di come sia possibile valutare, ai sensi art.77, come casi straordinari di necessità ed urgenza, una serie di Decreti Legge , o parti di essi, emanati negli ultimi tempi, come ad esempio: a) L’ abolizione del finanziamento pubblico dei partiti, che andando a regime nel 2017 non mi sembra straordinariamente urgente b) La rivalutazione delle partecipazioni della Banca d’ Italia, che secono lo stesso Governatore non ha effetto sulle banche ai fini della valutazione UE c) Decreto Legge sul Femminicidio Non mi sembra che la Presidenza della Repubblica abbia segnalato la mancanza di presupposti per i Decreti b) e c), ma aspettiamo di vedere cosa succederà per il Decreto cosiddetto di abolizione finanziamento pubblico dei partiti, che più correttamente parla di riduzione graduale in 3 anni e abolizione nel 2017, del rimborso elettorale ,sostituito con risorse provenienti dalla fiscalità generale, mediante scelta da parte del contribuente. Luigi Lavorgna, Roma Allegato Nella Costituzione Italiana il potere legislativo è affidato: a) Alle Camere, secondo l’ art.70, che recita: “La funzione legislativa è esercitata collettivamente dalle due Camere”. b) Alle regioni, secondo l’ art.117, che recita: “La potestà legislativa è esercitata dallo Stato e dalle Regioni nel rispetto della Costituzione, nonché dei vincoli derivanti dall’ordinamento comunitario e dagli obblighi internazionali.” c) Al Governo, mediante decreti legge,secondo l’ art.77 che recita: “Quando, in casi straordinari di necessità e d'urgenza, il Governo adotta, sotto la sua responsabilità, provvedimenti provvisori con forza di legge, deve il giorno stesso presentarli per la conversione alle Camere che, anche se sciolte, sono appositamente convocate e si riuniscono entro cinque giorni.” Invece il potere esecutivo è affidato: a) al Governo, composto secondo l’ art.92 , che recita: “Il Governo della Repubblica è composto del Presidente del Consiglio e dei Ministri, che costituiscono insieme il Consiglio dei Ministri” b) alle Regioni, nell,ambito delle discipline di competenza , come da art.117 c) da altri organi,specicati nell’art,114 che recita: “I Comuni, le Province, le Città metropolitane e le Regioni sono enti autonomi con propri statuti, poteri e funzioni secondo i principi fissati dalla Costituzione.”

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog