Cerca

Cavallo di Troia terzo millennio

C'è un cavallo di Troia che alcuni stanno spingendo affinchè sia accolto come dono risolutore dei gravi problemi che la crisi indotta dai gestori del potere ha generato. Ha la conformazione accattivante del nuovo, l'etichetta di giovane generazione aperta e brillante, ma appena sarà accettato con benevolenza e varcherà le mura della nostra vita quotidiana si rivelerà la sua vera natura, dal cavallo di Troia usciranno imposte di ogni genere, dalla conferma con accrescimento dell’IMU sulla prima casa alla patrimoniale. Guardiamoci da chi si definisce innovativo solo perché giovane, finora da quel versante abbiamo ascoltato elogi nei confronti di chi nel 1997 ha inventato la tassa più infame della storia, l'IRAP. Chi è stato educato dall’età di 6 anni alla teoria della redistribuzione del reddito tassando famiglie e imprese, in modo che lo stato gestisca l’80 % dei redditi dei cittadini, a 30 anni non può cambiare visione. Bisognerà attendere un'altra generazione per liberarsi di questo sistema tassatorio oppressivo, intanto aspettiamo l'assalto finale, il prelievo forzoso dei risparmi degli Italiani. Con il libero accesso ai conti correnti già stanno contando il futuro bottino!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog