Cerca

I soliti due pesi e due misure e il Capo dello Stato

Caro Direttore, penso abbiano fatto bene in base alla Legge vigente a condannare per direttissima la persona che ha tolto e sostituito la bandiera su un palazzo istituzionale. Invece, non vengono mai condannati allo stesso modo tutti quei giovani di sinistra che da sempre mettono a ferro e fuoco, anche dotati di armi proprie e improprie, le nostre città durante le loro manifestazioni. Anzi, in molti casi vengono compatiti e difesi. E il Presidente della Repubblica, supremo garante anche delle Istituzioni, sarebbe ancor più garante delle stesse se intervenisse richiamando la Magistratura ad un comportamento e a decisioni giuste e imparziali. Egli, invece, ritiene di rispettare la Magistratura rimanendo in silenzio e non si rende conto che così facendo offende la Giustizia e non rispetta i cittadini. Un cordiale saluto, Walter Billi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog