Cerca

A "sproposito" di...Giustizia

Almeno una volta la storia si fa con “il senno di poi”. Succede con il rapimento di Abu Omar avvenuto dieci anni fa. Perché finalmente la Giustizia ha stabilito che costui è un terrorista,ossia che faceva parte di un’associazione che progettava attentati terroristici in varie zone del mondo. Ciò vuol dire che gli uomini che allora ci liberarono della sua presenza hanno molto probabilmente evitato che candidati ad diventare defunti si sbarazzassero di questa spiacevole candidatura. Basterà questa dovuta considerazione per alleviare le pene di chi fu condannato per aver,pur in maniera poco ortodossa,evitato che programmati morituri restassero in vita ?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog