Cerca

censura

Gentile Direttore, Pur non condividendo il background ideologico e politico di questa testata, Libero e' uno dei pochi quotidiani italiani che leggo con una certa frequenza. Questo mio apprezzamento e' determinato in gran parte dal fatto che Libero e' uno dei pochi giornali italiani dove, a prescindere dall'orientamento politico, non leggo quasi mai strafalcioni sintattico-lessicali e nemmeno fastidiosi refusi. L'unico appunto che vorrei esprimere pero' riguarda la censura che viene applicata ai commenti dei lettori. Non capisco perche' di tutti i commenti, peraltro sicuramente educati e moderati non ne sia mai stato pubblicato nemmeno uno. Come nel caso della mia replica al commento offensivo e dispregiativo postato a pie' dell'articolo sulla sentenza inerente il pagamento del canone tv. Ovviamente non le invio questa comunicazione con il fine di vederla pubblicata tra ''lettere al direttore'' ma semplicemente perche' sensibilizzi i ''moderatori'' a pubblicare tutti i commenti che NON offendono o arrecano nocumento alla dignita' ed alla rispettabilita' di alcuno. Il compito del moderatore (come nella stampa anglosassone) non e' quello di discernere a seconda del gusto personale o dell'orientamento politico dell'organo di informazione in questione. Su, cerchiamo di fare un passo in avanti almeno in queste piccole cose, in questo paese di preti e moderatori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog