Cerca

Senatori a vita,trattati come turnisti...Ossia come meritano

i Senatori a vita che sono stati nominati tali per “aver illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale,scientifico,artistico e letterario” sono,almeno moralmente,”decaduti”,mentre Berlusconi lo è fisicamente e non moralmente. Lo dimostra proprio la decisione del Consiglio di Presidenza del Senato,presa ieri. I senatori a vita non saranno più esclu­sidalla disciplina generale sul­le trattenute. La decurtazione si applica alla diaria del sena­tore che non partecipa almeno al 30 per cento delle votazioni effettuate nella giornata. Insomma,altro che illustri,questi poveretti,con la loro ignavia nei confronti dei cittadini che,tramite le loro istituzioni li avevano alzati di rango,sono stati trattati peggio del lavoratore che,se non timbra il cartellino,paga”nisba”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog