Cerca

Pensieri ad alta voce

ps....Ho già inviato questo scritto qualche ora fa, chiedo scusa ma rileggendolo ho corretto alcune cose. Grazie per l'attenzione. Egregio Direttore, Mi chiamo Valentina, sono una vostra lettrice da anni, questa è la prima volta che Le scrivo perchè sono esasperata dall'attuale situazione tutta italiana. Di seguito ho espresso ad alta voce pensieri figli di 3 ore passate a guardare ogni sorta di tg. Pericoloso serial killer evaso da Genova! Tutta Italia e espero in allerta. Orrore, rabbia e sdegno per il video dei rifugiati di Lampedusa dove si vedono denudati e lavati con getti di acqua fredda! Sono le notizie dominanti di tutti i telegiornali.... Ma è di vitale importanza questo bombardamento?!? E' questa la nostra priorità attuale?!? Sono questi i mali da risolvere? E dove sono finiti i Forconi?? Nessuna notizia. Silenzio totale. Sono forse diventati forchette già messe in tavola per l'abbuffata natalizia? Chi è la persona che si è data fuoco a San Pietro?? Gli è stato riservato un piccolo sottotitolo scorrevole... Però in tv Piazza Affari festeggia l'intesa e la borsa è in rialzo! Confidustria proclama la fine della recessione che però ha avuto effetti così devastanti paragonabili a una guerra. Tranquilli il prossimo anno tornerà la crescita! Già, la guerra....ma la guerra non lascia dietro di sè morti, feriti, povertà, miseria, fame..?!? Avere l'essenza dell'Araba Fenice....continuando così tra poco non rimarranno neanche le ceneri su cui sorgere....... Io vedo gli italiani vivere in un coma farmacologico, tranquillizato dal dottore che continua a ripetere che presto andrà meglio, ci sarà una ripresa e il conseguente risveglio... Ho la sensazione invece che il dottore non avrà altra scelta che staccare la spina. Mancato pagamento delle bollette! Ahimè, (forse) non ci sono più soldi, volontà, orgoglio e spina d'orsale per curare questo "paziente" chiamato Italia. Ma che colpa ne ho io se la malattia si chiama debito pubblico??? Un debito nè contratto e nè trasmesso dagli italiani ma da una pubblica amministrazione avida e incurante delle continuie complicazioni e sviluppi che prima o poi porteranno verso un futuro nero... Io parlo come titolare di una piccola impresa a gestione familiare dal 1962, lavorando onestamente abbiamo un tetto e l'attività di proprietà, niente secode case. La grande distribuzione (su cui ci sarebbe molto da parlare) ci sta lentamente uccidendo tutti. Si sopravvive, e con molta difficoltà, ho scelto di tralasciare i pagamenti INPS per dare precedenza a bollette e tasse. I miei sono in pensione ma lavorano ancora nonostante una salute precaria. Quest'anno quando ho preso la loro tredicesima ero felice perchè potevo così saldare degli arretrati, pagare le bollette e avere un pò di contanti per rifornire il negozio. Invece la beffa. Si rompe un macchinario e addio al "gruzzoletto". Ripiombo nella tristezza, e io che volevo finalmente comperare quella scatola di ovetti kinder che da mesi non acquisto perchè con quei soldi preferisco prendere generi di prima necessità. A pensare che fino a pochi anni fa potevo permettermi di fare scorte e non rimanere così sprovvista di merce. Ora acquisto il minimo indispensabile, e quando serve. Però....quegli ovetti.... Quando vedevo la scatola vuota pensavo sempre alla gioia che da bambina provavo nella conquista dell'agognato ovetto, perchè mamma e papà finalmente avevano ceduto e detto di sì,puoi prenderlo!!! Era davvero Natale... No, non potevo far morire anche questo....Alla fine li ho comprati, sfusi ma li ho presi, sono 12 e sono lì!!! Spero che almeno loro contengano una sorpresa migliore di quella che anche quest'anno troveremo sotto l'albero gentilmente donata dai nostri "governanti". Sarà di nuovo un cetriolo? Magari modificato geneticamente, fa più chic. Almeno che sia nuovo e non reciclato, sà...l'igiene.... Grazie per il tempo che mi avete dedicato leggendomi. Grazie per la vostra presenza quotidiana, per il vostro impegno e dedizione alla verità.... Distinti saluti e Aguri per un Sereno Natale. Valentina Sgriccia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog