Cerca

la casta giudica se stessa.

Egregio Direttore, mi riferisco all'articolo di oggi, su Libero, "Toghe salvano toghe. Blocco agli stipendi pubblici. Ma non per i magistrati". E correggo; "Toghe salvano se stesse", dato che la Corte Costituzionale era anch'essa coinvolta nella questione su cui ha deciso. Ma, quando mai s'è detto che controllore e controllato possano coincidere? Forse, in un Paese dal rigore morale di ferro. Da noi,certamente no. D'altro canto, è notorio che la Corte suddetta ha, sempre o quasi,deciso secondo convenienza. Basti ricordare tutte le bocciature del calcolo dell'indenità integrativa speciale, prima di pervenire ad una soluzione relativamente equa. Un'ultima considerazione: come si fa a fingere di volere un equo trattamento economico per gli insegnanti (io non sono tale)quando,invece,costoro sono trattati da pezze da piedi? Evidentemente, i nostri governanti non hanno mai avuto chiara l'importanza della scuola, importanza che è seconda soltanto a quella della salute. Cordialmente. Orazio dea Bagheria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog