Cerca

Dividendo della stabilità pari a 5,5 Miliardi ?

Il Presidente del Consiglio Letta ha affermato,nella conferenza stampa di fine anno, che il cosiddetto dividendo della stabilità è pari a 5,5 Miliardi all’ anno, a causa del diminuire dello spread tra titoli del debito pubblico italiano e titoli pubblici tedeschi. Premesso che valutare quanto sia la diminuzione di interessi pagati sul debito non va calcolato sulla diminuzione di spread rispetto ai tedeschi, ma sulla eventuale diminuzione di tassi assoluti, se,come riferito, la diminuzione dei tassi sul debito rinnovato nel 2013 (circa 400 Miliardi) è stata di 5,5 Miliardi, contemporanemente il debito pubblico totale è aumentato di circa 96 Miliardi (l’ importo del debito ad Ottobre ,non essendo ancora noto il dato di Dicembre era pari a 2085 Miliardi rispetto a 1.988 di Dicembre 2012). Su questi 96 Miliardi , se finanziati a tasso medio del debito (circa 4% derivante da 83 Miliardi di interessi su 2.085di debito totale),si pagano annualmente interessi per circa 4 Miliardi. Sembra di concludere che la politica 2013 abbia dato una diminuzione di 5,5 Miliardi annui di minori interessi per minori tassi pagati sui titoli di stato, ma contemporaneamente non abbia impedito l’ aumento del debito di 96 Miliardi, dicui 4 Miliardi di maggiori interessi annui su questo aumento.Il delta totale per queste due sole cause sembra di soli 1,5 Miliardi di risparmi (0,1% del PIL). Non mi sembra un risultato di cui vantarsi, in quanto il dividendo finanziario della politica che ha permesso la stabilità è minimo rispetto ad altre cause negative che provocano un aumento molto più grande del debito e diminuiscono il beneficio della diminuzione dei tassi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog