Cerca

Lampedusa, Lampedusa

Il Capo del Governo pubblicamente dice che quanto successo a Lampedusa non è molto dignitoso per l’Italia. Non ho capito bene, ma chi è che ha dato i mezzi e le disposizioni, scritte o verbali che siano, a coloro che dovevano dirigere il Centro di Lampedusa e che doveva controllare? Non credo che l’ente incaricato potesse gestire il Centro in maniera autonoma senza rendere conto a nessuno. Perché se così fosse stato la questione sarebbe piuttosto grave e preoccupante. Che il centro di Lampedusa facesse schifo lo sapevano tutti, anche quelli che ora si meravigliano (i superiori si meravigliano sempre!). Tutti sappiamo che locali, padiglioni e materiali del centro sono stati più volte incendiati e che non sono idonei per ospitare l’elevato numero di migranti e anche se lo fossero stati all’inizio dell’estate ora sarebbero in condizioni pietose per cui sarebbe necessario spendere altri soldi per rimetterli a posto. Noi abbiamo ospedali che fanno schifo e che non riusciamo a sistemare però ci dobbiamo preoccupare di soddisfare i desiderata di immigrati illegali, qualcuno mi spieghi il perché. Tutta l’organizzazione è molto carente, tuttavia costa all’Italia svariate decine di milioni. In sostanza noi spendiamo moltissimo per assistere questa gente, che magari disprezza anche il nostro paese, però non aiutiamo i cittadini italiani (e non sono pochi) che sono costretti a mendicare un tozzo di pane alla Caritas, ecc., ecc.. E’ inutile ripetere queste cose tanto non interessano più né ai Telegiornali (non fanno audience), né ad altri o ci si meraviglia solo quando, preso dalla disperazione, qualcuno compie un atto eclatante. La filosofia italiana per cui ci commuoviamo per un migrante clandestino che forza il confine italiano illegalmente mentre ce ne strafreghiamo della famiglia italiana che con 500 euro al mese deve mantenere quattro persone non mi pare molto dignitosa per l’Italia. Sono sei o sette mesi che i telegiornali non parlano altro che di migranti, fra poco ci faranno anche sapere se quotidianamente hanno gradito il pasto oppure se ci dobbiamo preoccupare perché non hanno gradito. Non sono questi i problemi della nazione. Il concetto che chi riesce a raggiungere Lampedusa passi a carico dello Stato Italiano e abbia automaticamente il diritto al permesso di soggiorno e a circolare liberamente per l’Europa è erratissimo per cui deve essere chiarito a tutti che non è così. Le leggi internazionali lo prevedono solo in particolari casi. Bisogna riprendere alla mano le leggi in materia in vigore, fino ad ora messe da parte, e applicarle. Mi sembra che questo problema della immigrazione clandestina, che ormai clandestina più non è perché li andiamo pure a prendere per farli entrare in Italia, abbia raggiunto un livello tale per cui debbano essere presi dei provvedimenti seri da parte dell’Italia e dell’Europa. Non possiamo chiudere gli occhi e accettare un costante e progressivo trasferimento di cittadini asiatici e africani in Italia e in Europa (non pensiamo infatti che questo fenomeno si mantenga nel tempo limitato a poche migliaia di persone, con il tempo si triplicherà e quadruplicherà anche perché diventerà un superaffare per la malavita e, visto che noi siamo così caritatevoli, perché non approfittarne?). Non ci vuole un genio per capire che questa massa di persone che si riversa nel nostro paese, non trovando lavoro, è preda facile di approfittatori e sfruttatori e dovrà vivere di espedienti e di prostituzione. Abbiamo forse intenzione di moltiplicare i casi tipo Castelvolturno?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog