Cerca

IMU sui beni strumentali

Caro Direttore, Lei è sempre molto attento ai problemi delle Imprese e specie quelle piccole. A febbraio compio 68 anni e per la prima volta sono sceso in Piazza del Popolo il 18 dicembre u.s.senza nessuna forzatura, convinto fortemente che se non faccio nulla andrò fallito non per colpa dei debiti ma dello Stato. In breve, dal 1989 ho formato una s.a.s. con due componenti, io e mia moglie dopo aver fatto la separazione dei beni. Ho acquistato un terreno agricolo, con l'aiuto degli Amministratori locali e delibera della Regione Lazio dopo qualche anno, abbiamo ottenuto le autorizzazioni per costruire un centro turistico ricreativo e ricettivo. Con le mie mani e le materie prime dopo 22 anni sono riuscito a realizzare un piccolo Hotel a livello del terreno e 4 varie piscine. Con l'avvento di Monti a Capo del Governo è intervenuta l'IMU, ebbene avendo aperto l'attività ricettiva nel 2011 per mesi estivi, in un posto molto bello ma ancora sconosciuto, non riesco ancora ad incassare per poter onorare tale tassa. Non ho potuto pagarla nel 2012, nel 2013, e non trovo la soluzione per farlo. Mi sono autodenunciato formalmente presso il mio Comune dichiarando di non essere un evasore ma non avendo risorse almeno da 12 anni ho elencato i 2 conti correnti ancora aperti perché devo farvi affluire denaro solo per pagare i debiti con le banche che per fortuna ammontano a circa € 40.000,00. Chiedo al Presidente Letta un emendamento o un'altra soluzione per non far pagare l'IMU alla mia piccolissima Impresa dopo che avrà fatto fare tutti gli accertamenti dalla Agenzia delle Entrate o Guardia di Finanza. Fin'ora ho finanziato senza alcuno interesse la mia piccola società e se non interviene il Presidente, in un futuro prossimo potrò fallire a causa della richiesta di questa tassa ingiusta. Potrò pagarla solo dopo che l'attività sarà in grado di sostenersi da sola. Io non ho nessuna possibilità, ho provato anche a vendere ma è difficile raggiungere persone o società che siano in grado di acquistare. Se chiudo l'attività la stessa tassa dovrà essere comunque pagata. Avrò sbagliato investimento, il posto, i tempi, ma non posso fallire per colpa dello Stato. Grazie per la gentile attenzione e La saluto Cordialmente augurando un migliore anno a Lei ed a tutti i Lettori. Mario Quadrini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog