Cerca

TENIAMOCI IL MALE MINORE

Caro Direttore,da tempo il nostro giornale critica a ragione Napolitano ed anche oggi nel suo editoriale fa notare la mancanza di autocritica essendo l’ispiratore responsabile del governo Letta-Alfano ;quindi per l’aumento delle tasse e della povertà del popolo italiano,per la mancanza di riforme e di tagli della spesa ad iniziare dal Quirinale,dovrebbe rimproverare se stesso. Quindi non ho alcuna intenzione di difendere zio Giorgio,che,dopo Scalfaro è il peggior Presidente della Repubblica,anzi condivido le sue critiche,ma le vorrei chiedere:con questa maggioranza parlamentare di sinistra,si è mai domandato chi potrebbe essere eletto sul Colle?Le ricordo solo due o tre vecchi arnesi della politica,Prodi,ricorda? Quello delle sedute spiritiche ai tempi del rapimento di Moro,nelle numerose stanze del palazzo potrebbe divertirsi ad evocare spiriti di pontefici,responsabile del cambio lira-euro infausto,le cui conseguenze stiamo ancora pagando,quel signore delle privatizzazioni…(Alfa Romeo regalata..) etc..Amato ,basta ricordarlo per la rapina notturna sui conti correnti,la Finocchiaro,così potremo vedere i corazzieri che le portano la borsa della spesa nei supermercati,la cattocumunista Bindi,il costituzionalista Zagrelbesky,Rodotà;pensi che il più accettabile sarebbe Massimo D’Alema.Quindi rifletta,Napolitano è ,oggi,il minore dei mali che ci possa capitare. Cordiali saluti Raffaele Fiocca

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog