Cerca

I privilegiati,alle Poste

Non si capisce se le Poste italiane si dedichino ancora al servizio pubblico oppure stiano gradatamente diventando un Ente privato,senza concorrenza. Lo deduco da un piccolo particolare. Chi,infatti,utilizza quegli uffici soltanto per inviare vaglia,spedire pacchi,oppure pagare tasse o altro per mezzo di moduli di Conto Corrente è meglio vi si rechi di buon’ora perché altrimenti rischia di stare in coda per ore e vedersi chiudere la porta all’orario di chiusura e riportarsi vaglia,pacco e c/c a casa. Perché il sistema,automatico ma “sbirulinamente” programmato,premia i possessori di biglietto numerato con sigla diversa da quella dei cittadini normali dando loro la precedenza nella chiamata. I premiati sono cittadini che hanno il loro conto “Bancario & Affini” presso le Poste italiane…

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog