Cerca

Patetico sermone

Caro Direttore, come era prevedibile il discorso di fine Anno del Capo dello Stato si è rilevato il solito sermone infarcito di retorica, condito anche dall'inutile "patetica" lettura di alcuni messaggi di cittadini in difficiltà: come se ciò servisse a qualcosa e/o che nessuno sapesse delle migliaia e migliaia di situazioni difficili e dei numerosi suicidi dovuti alle difficoltà economiche. Ha così esortato tutti a fare i sacrifici, ad iniziare dai politici: è già qualcosa. Non ha spiegato però perchè lui nel 2013 ha goduto di un aumento di prebende di circa 8850€ e perchè ha nominato ben quattro senatoria vita. Che il Capo dello Stato sia esente dal fare sacrifici e che non possa rinunciate a delle costose prerogative in un periodo di crisi? Forse qualche articolo della Costituzione della quale è custode prevede queste esenzioni? Ha parlato inoltre del pericolo corso nel 2013 a causa della situazione economica, che però oggi forse è ancora peggiore nonostante le tasse aumentate a dismisura con conseguenti ripercussioni economiche. Meno male che non ha detto, come ebbe a dire nel dicembre del 2007 al New York Times "Possiamo scommettere sull'Italia, sulle sue tradizioni storiche e sul suo spirito animale.". Stupisce , ma non più di tanto, che abbia sorvolato sulle famiglie italiane trattenute in Congo, ove si erano recate per adottare un bambino, e ciò dovuto unicamente alla ininfluente politica internazionale del suo governo compromessa anche dall'azione del Ministro per l'Integrazione. Ininfluenza internazionale dell'attuale governo e del precedente, sempre benedetto da Napolitano, che si manifesta in modo grottesco sul caso dei due Marò trattenuti da quasi due anni in India, caso sul quale ha speso solo qualche parola di circostanza. Non un cenno sulla scandalosa situazione della giustizia e questo, forse a torto, ritengo sia una delle mancanze più gravi di un discorso che lascia il tempo che trova. La fiducia degli italiani nella figura del Capo dello Stato, scesa sotto il 50%, è la cartina di tornasole circa l'operato di Napolitano. Cordialmente Leonardo Cecca

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog