Cerca

Vacanze romane - guaio russo

Hello, dear colleagues!Pls read my letter. I work in Russian magazine Da Signa. This summer my friend's (she is a journalist too and a duty editor) son Arseniy went to the International Accordion Competition into the Province of Campobasso (Italy) and it had been cancelled when he arrived to the town Riccia. (( When in a few days later he came back to Roma Termini, a thief stole his instrument there... It was his first visit to Italy and he was alone!! He went to police but failed. His mom from Moscow called and wrote to Russian and Italian Embassies, but nothing... She called police but the same... And we, her friends and collegues, decided to write an article about this event and translated it in Italian. You could correct mistakes and cut this atricle and change, but it's very important for us to inform Italian people. We are sure that if it happened in Russia, a lot of mass media exactly would respond to such request... We would like to attract attention of people (may be they saw a stolen part of accordeon) and may be Italian accordeon's companies. May be they would help young talanted accordeon player to make the second part of the instrument. If you need some photos of good quality, we could send it. Pls first read the attached article. Have a good week, Thank you, Best wishes! Helen Ghermann, journalist from Russia Vacanze romane - guaio russo La coloristica Italia, il luogo di nascita dell` arte, il paese-museo, attira artisti e turisti da tutto il mondo. Qui, dove la piu` pittoresca natura si crogiola al cielo più romantico del mondo, dove sono create le auto più lussuose, dove le donne di bellezza divina e veri meridionali macho passionali di routine vanno per strade, e dove anche la mafia è avvolta in un alone romantico, tutto sembra più vivido e più luminoso che a casa. Arseniy Strokovsky era anche affacinato. Quando alla stazione ferroviaria di Roma qualcuno gli ha chiesto la strada verso la metropolitana lui ha messo le borse pesanti e si e` guardato intorno in cerca di segnali, non sapeva ancora che la bella Italia in quel momento alle ore 12, 30 Giugno dell`anno 2013 ha rotto la sua vita. Studente dell'Accademia Russa di Musica è venuto in Italia per la prima volta per un concorso internazionale. Con se aveva una fisarmonica professionale – una cosa straordinariamente ingombrante, pesante e così costosa che le compagnie di assicurazione russe hanno convenuto di assicurarla solo a una condizione assurda – non portarla fuori dalla casa. Questa fisarmonica del nostro protagononista – lavoro congiunto degli artisti russi e italiani di molti mesi (nel 2008), della famosa azienda italiana BalloneBurrini e famosa fabbrica russa Yupiter. La cosa è piuttosto costosa: fino ad ora la sua famiglia non ha potuto saldare i debiti. Miracolo russo Per tale somma si poteva acquistare una bella macchina. Essa non sarebbe male a una famiglia in cui la mamma sola lavora e solleva i suoi due figli. Ma di che macchina si pou` parlare se il figlio minore ha un talento musicale fenomenale? "Come crea quel tipo di musica, non lo so," - dicevano insegnanti a scuola di musica, quando Arseniy suonava la rotta vecchia fisarmonica scolastica e piangeva perché la tastiera si affondava e faceva fallire meta` delle note. Prima o poi il problema con la fisarmonica bisognava risolverla. Chi deve deciderlo? Lui - un ragazzino? La sua madre chi tira da solo due figli? Naturalmente lei si girava e cercava ingressi e uscite. E Arseniy anche intraprendeva tutto quello che poteva. Il giovanetto ha scritto una lettera a Babbo Natale. E' così espressivo e commovente che la diamo in forma un po' abbreviata: Ciao, Babbo Natale! Francamente io non capisco come sia - scrivere una lettera a Babbo Natale su Internet, ma mia mamma mi ha mostrato un giornale e ho deciso di provare. Perché lo stesso il mio desiderio e` complicato ... Un mio regalo solo può prendere tutta la borsa e questo non piacerebbe non ai bambini non a te ... Abito in Schyolkovo e suono la fisarmonica. Tutti mi lodano, applaudono, vado a concorsi e vincio. Anche bisso ai concerti. Il mio maestro dice sempre che mi serve un`altro strumento. E` gia` difficile per me suonare il mio. Anche il direttore della scuola di musica lo dice. Io stesso lo so, non suono ma gia` soffro e mi sempre criticano che mi son messo di praticare meno ... Posso suonare a te, Babbo Natale, solo serve l`umore, forse capisci e dici se sono io un musicista buono o no. Sogno una buona fisarmonica, ho bisogno di una eletta fisarmonica tedesca. La nostra citta` e` povera e la scuola di musica non ha tanti soldi, lo strumento e` molto, molto costoso. Suonarei tanto, con piacere e anche meglio. E` il mio desiderio. Ti auguro buona fortuna e felicita`, vieni. Arseniy, ho 12 anni Beninteso, la storia dell'acquisto della fisarmonica continuava alcuni anni, ma comunque! La cosa principale è il risultato. Per prima cosa la famiglia certamente si e` indebitata. Ma per la somma necessaria mancava ancora molto. Poi la gente ha reagito! Nessun sponsor ricchi, nessun investitori stranieri, la maggior parte delle persone con reddito medio. Degli amici hanno aiutato non avendo paura di dare tutti i risparmi per comprare il strumento ad Arseniy. Hanno aiutato colleghi della mamma che ieri le sembravano quasi sconosciuti. Hanno risposto conoscenti. Hanno risposto amici degli amici. Incredibile, incomprensibile, misterioso – ma si e` riuscito a raccogliere i soldi necessari per comprare una fisarmonica! Il nuovo strumento ha cambiato tutto. Studio al collegio di musica, un invito a lavorare in orchestra militare, alla televisione, ai cinemateatri. Ma per essere musicista di talento riconosciuto, per avere vita realizzata ad un livello adeguato al suo dono, c'è solo una via – il lavoro senza fine e vittorie ai concorsi. Prima ai russi, poi ai internazionali. Tragedia romana Arseniy portava la fisarmonica non sulla schiena e non sulla pancia, come gli succedeva, ma in entrambe le mani. Le mani erano "suanate troppo" - i musicisti sanno che cosa significa - e a causa delle dimensioni e del peso la fisarmonica era smontata e messa in due grandi borse. Alla stazione ferroviaria di Roma, tra la folla un uomo gli si e` avvicinato e implorando parlava in una lingua strana, ma affascinante e bella. Dopo lunghe discussioni con i loro gesti espressivi, è diventato chiaro che aveva bisogno di una metropolitana. Guardandosi intorno, se si vedeva un segnale, Arseniy ha cercato di spiegare ad uno sconosciuto confuso, come sembrava, che la metropolitana dovrebbe essere da qualche parte vicino alla stazione. Quando il musicista si e` chinato a prendere il suo bagaglio, l'interrogante non c'era più. Uno dei sacchi con mezzo del prezioso strumento all'interno e` sparito con lui. Arseniy e` corso intorno alla stazione, trascinando l`astuccio della fisarmonica pieno di note, cercando di non scuotere la seconda borsa e non credeva a se stesso e ai suoi occhi, alla sua grande sfortuna, nella speranza di trovare il suo interlocutore con il suo aspetto impersonale e innocuo, raggiungerlo, afferarlo - in realtà secondi passati non potevano dissolversi nell'aria, sperava che i ladri hanno aperto la borsa e aver trovato qualcosa completamente incomprensibile, l`hanno solo gettata ovunque. Mesi di preparazione per il concorso ... Ancora due concorsi in più durante mezz`anno ... Ma che concorsi - lo studio, teatro, complesso, l'orchestra! Cosa farà lì, come studiera` e lavorera` senza lo strumento? .. Non può essere, non può essere! Perfino piccolo non aveva singhiozzato cosi`. Vuoi spezzare il cuore di un musicista - rompi il suo violino. Nulla è più facile e il risultato supererà tutte le aspettative. Calvario …Girando tutta la grande stazione più e più volte, sentiva che non si regge in piedi, ha cercato la polizia ferroviaria di Roma Termini. Ma li` hanno subito fattolo capire che anche senza di lui avevano abbastanza problemi. Ci e` stato un omicidio in questo giorno alla stazione dunque tutti gli operatori erano impegnati molto e gli hanno sbattuto la porta in faccia. Proprio lì, a quella porta, Arseniy ha fatto conoscenza con una decina turisti appena rapinati. Lo schema è lo stesso - uno svia l`attenzione, l`altro afferra bagaglio ed entrambi si nascostano immediatamente. Cioè, questa coppia alla stazione ha un lavoro stabile, rimunerativo a tempo pieno, e potrebbero diventare familiare alla polizia di Roma Termini da tempo se essa fosse interessata a simili sciocchezze. Ma non hanno nemmeno accolto l'istanza che in sé e` una scandalosa violazione del funzionario ed e` il fatto sospetto degno d`indagine da parte del Dipartimento di Polizia di Roma sul tema della corruzione. L`istanza del musicista rimasto vittima e` stata accolta solo il giorno dopo, quando la polizia si e` ripresa dallo shock del lavoro inaspettato. Che conoscenza colla bella Italia in una bella gioventù! Che incontro con l'Europa civilizzata! Dopo molti anni di viaggi quotidiani con la fisarmonica in Russia e anzi in Cecenia non è successo niente neanche lontanamente simile! … Coll`ultima speranza Arseniy andava in giro dintorni. Sarebbe quindi naturalmente per i ladri interessarsi senza andare troppo lontano dalla stazione che peso è capitato nelle loro mani e se vale armeggiare con esso. Vedendo un complesso meccanismo di ferro-legno d`uso ignoto, sarebbe più facile buttarlo subito. Ad una persona senza istruzione professionale è difficile identificare una parte di struttura interna della fisarmonica con la sua apparenza lucida-festosa. E poi, è una cosa completamente inutile che ha un enorme valore solo per il proprietario della seconda meta`. Prova a sistemarlo ad un incettatore di refurtiva. Ma o i ladri si son risultati competenti e avevano le loro idee oppure hanno deciso di portare il bottino piu` lontano dal luogo del crimine ... La cosa smarrita non è stata ritrovata. Ha chiamato l'ambasciata russa a Roma. Gli hanno risposto che il personale ogni giorno riceve alcune tali chiamate dai turisti russi, ma non può aiutare - non hanno leve di influenzare la polizia locale. Arseniy ha chiamato a casa. Si e` collegato con gli amici on-line (grazie a Dio, il cellulare non è stato rubato insieme con la borsa). E la rete ha reagito, almeno alcuni di essi. Troppi si son presi la storia a cuore. Amici in Russia si sdegnavano con arroganza dei truffatori e inventavano diversi modi di influenzare la polizia italiana. Amici in Italia hanno cercato di calmare e il più delicatamente possibile dissipare le ultime speranze del musicista. Si scopre che la sua situazione è tipica per questo paese, il furto è comune in scala epidemica. Pertanto, la polizia, come illustrato, può rimanere indifferente. L`informazione che il suo caso non è eccezionale e rubare per istrada qui possono tutto dal borsellino al "Mercedes", che quasi tutti coloro che sono stati qua` in qualche modo hanno sofferto di furto, che i truffatori lavorano professionalmente, forse pou` essere una informazione confortante: quindi, non è che lui e` colpevole ... Pero` la sua vita rimane e la musica che era il senso della vita ma diventata inaccessibile; rimane il fatto che non e` portafoglio che e` stato rubato (carte si bloccano e si recuperano, non si porta tutti i contanti con sé), non e` anche una macchina (senza la quale è difficile, ma si può fare e le copie accurate delle quale sono vendute a credito ovunque e che è sempre coperta da assicurazione). Manca uno strumento unico per il professionista, fatto a mano. Anche se trovare ancora una somma enorme a debito e ordinare un nuovo strumento bisogna aspettare molti mesi della produzione! Arseniy e` disperato che durante un anno perderà la qualifica in modo che mai più potra` ripristinarla. Ordinare metà fisarmonica, come si è scoperto costa solo un po' meno, alla stessa c`e` mancanza di artigiani che si sarebbero messi a questo. C'è solo speranza …Arseniy non cede. Lui e` gia abituato. Il giovane musicista russo, la sua famiglia e gli amici continuano a sperare e credere nei miracoli. Ora – in un miracolo italiano. E voi - ci credete? Anche se la polizia resta inattiva, se i truffatori dilagano a Roma, crediamo che in Italia, ovviamente, ci sono decenti, gentili, persone appasionate. E se state leggendo questo, chiamiamo, rispondete! Facciamo appello a tutte le persone non indifferenti d'Italia: e se vi capita di vedere da qualche parte nel annuncio o sul mercato (sui mercati, negozi di seconda mano, negozi di articoli musicali) meccanismo simile alla meta` sinistra della fisarmonica con pulsanti bianchi di plastica su un corpo di legno nero - potrebbe essere un pezzo mancante. Se si dispone d`informazioni su esso, fatecelo sapere via e-mail ars-akkordeon@ya.ru norfolk.diss@gmail.com oppure cellulari: +79262583013, +7 4983047404. ************ Ora, a proposito. La musicista Arseniy Strokovsky non ha ancora una fama internazionale, ma la sua lista di successi già ispira rispetto. Due volte vincitore dei Concorsi Internazionali di Musici e vincitore dei quattordici concorsi russi. Journalists Helen Ghermann, Marina Yakobsen, Alina Borisova, Oleg Gribkov

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog