Cerca

Abolito il peccato e tutti i peccatori?

Caro Direttore: Eugenio Scalfari quando scrisse che di fatto Papa Francesco ha abolito il peccato non riusciva a capire la differenza fra "colpa" e "colpa perdonata", poi si è corretto spiegando di non aver detto così. Tutto questo succede a chi mancando di fede ed avvicinandosi all'inevitabile momento del trapasso, cerca una soluzione logica ai quesiti divini usando la logica degli uomini che di per se è illogica essendo frutto di esseri imperfetti. Colui che non ha nome vede i nostri peccati e nella sua grande misericordia li lava con l'acqua dell'amore infinito di cui si nutre e col quale ci irradia ogni giorno della nostra vita. Il peccato esiste come esiste il buio, contrario della luce, come esiste l'odio, contrario dell'amore. Io non sono il Papa, non sono nessuno, ma penso che il peccato più grave che un uomo può commettere sia quello di paragonarsi a Dio. Chiunque lo abbia fatto, lo stia facendo o lo farà in futuro riceverà la giusta punizione in questo o nell'altro mondo. La storia è testimone dei tempi, c'è chi dice che il paradiso sia poco affollato, altri dicono che Dio quando creò l'uomo era già molto stanco, ciò spiega molte cose.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog